ART.34 Della costituzione parità d’istruzione

La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.”

Ho scelto questo articolo della Costituzione Italiana perché ogni cittadino di qualsiasi ceto sociale ha diritto di avere un’istruzione pubblica adeguata.

In certi posti del mondo pur troppo non si possono permettere di andarci e sono costretti a lavorare, anche se per certi ragazzi la scuola è un posto di’ ‘torture’ anche se la scuola è un posto utile , non solo per l’istruzione ma anche posto dove potersi fare amicizie.

La costituzione affida alla repubblica il compito di istruire scuole di ogni tipo e garantire il funzionamento.

Un esempio di luoghi dove accade tutto questo sono quei posti poveri, come: Bangladesh, Chad, Repubblica Democratica del Congo, Etiopia, India, Liberia, Myanmar, Nigeria ecc.

informazioni prese su google più di preciso su http://www.senato.it e sul libro di testo LEONARDO 2°media

Metti fra virgolette il testo della costituzione”. Approfondire lo svolgimento e la conclusione, inserendo un esempio concreto alla tua riflessione (in quali posti del mondo accade tutto questo?)
Inserisci almeno 3 tag (parole chiave) e aggiungi dei link di approfondimento sulle fonti delle informazioni che hai utilizzato,

LE MADRI D’EUROPA

Nel 1941, un gruppo di intellettuali, esuli nell’isola di Ventotene e accomunati dall’opposizione al fascismo, scrissero un documento passato alla storia con il nome “Il Manifesto di Ventotene“.
Gli artefici di questo documento furono: Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorno; loro fu l’idea di creare un’Europa unita, senza sangue né guerre, ma soprattutto tracciarono le linee di quella che sarà “La Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea“, che prevedeva la costituzione di una federazione europea dotata di un parlamento e di un governo democratico che esercitava poteri in materia economica e di politica estera.
Fatta questa premessa sui “Padri” Europei occorre conoscere per completezza di informazione la storia delle “Madri” d’Europa.
Sono donne che hanno avuto un ruolo fondamentale sia nella realizzazione che nella divulgazione di questo documento.
Loro sono: Ursula Hirschmann, Ada Rossi, Eliane Vogel-Polsky, Louise Weiss, Simone Veil e Fausta Deshormes.
In particolar modo Ursula Hirschman, moglie di Eugenio Colorno, ed Ada Rossi moglie di Ernesto Rossi, non si limitarono solo ad essere le compagne di uomini così importanti, loro infatti avendo la possibilità di uscire e rientrare liberamente dall’isola di Ventotene, si occuparono di divulgare il Manifesto in tutti gli ambienti antifascisti.
Fu solo attraverso il loro coraggio e il loro impegno che il testo riuscì a diventare un documento fondamentale per arrivare alla firma dei “Trattati di Roma del 1957“, l’inizio vero e proprio del progetto di una Europa Unita.
Ripensando all’operato di queste donne così determinate, che molto hanno fatto sia per quanto riguarda la conquista di importanti diritti femminili che per la purezza del sentimento politico, noi giovani ragazze di oggi dovremmo prendere come esempio il loro modello, tralasciando aspetti della vita troppo superficiali e difendere i valori fondamentali di unità e pace tra i popoli.

Giulia

la mia intervista rai Yoyo

Quando ci hanno intervistato ero molto contento e sorpreso perchè c’era una vera telecamera come quella del telegiornale e soprattutto perchè ci hanno chiesto molte cose, come le domande che ci avevano detto le maestre! La mia per esempio era: chi sono gli aiutanti di babbo natale? E io ovviamente ho risposto gli elfi, e mi hanno chiesto un’ altra cosa tipo : ci credi alla magia del natale ? E io ho risposto si ! E poi ero contentissimo di aver fatto un’ intervista, per di più per la mia prima volta! Comunque sono stato felice di aver fatto il tifo per tutti i miei compagni di classe ! Era bello ma soprattutto era una bello farlo insieme! Saremo andati in televisione dal 1 al 25 di dicembre ! spero che per i miei compagni il programma piace abbiamo fatto un programma ma non noi sennò non potevamo farlo ma noi gli abbiamo dato i personaggi ! ! felici abbiamo continuato fino a che non dovevamo andarcene, ma dai le cose non potevano andare meglio! Questo è un ricordo del 5 ottobre 2021 , data della nostra prima intervista! Abbiamo dato il meglio del meglio, ma avevamo un pò di emozione da palcoscenico, credo che andare davanti alla telecamera porti sempre emozione! Allora dopo questa credo che il racconto finisca qui, ma il primo di dicembre rendetevi liberi e mettetevi comodi con il vostro pigiamino , perché ne vale la pena!

Vi saluta francesco m . f della 5 elementare ciao! .

I cartoni delle feste di Natale 2015 per i bambini su Rai Yo Yo – Tvzap

scritto da francesco m f .

Articolo 12: la nostra bandiera

Articolo 12. La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

Oggi le Frecce Tricolori a Ladispoli: ecco il programma

Il nostro tricolore nasce come variante della bandiera francese, ai tempi della rivoluzione con la sostituzione della banda verticale blu con il verde. fu utilizzata per la prima volta, in forma ufficiosa , dai patrioti italiani di ispirazione giacobina nell’ottobre 1796 nei combattimenti contro l’australia.

La data ufficiale della sua consacrazione come simbolo delle libertà repubblicane è il 7 gennaio 1797,

come bandiera di stato della Repubblica.

http://www.senato.it/istituzione/la-costituzione/principi-fondamentali/articolo-12

Fonte: libro di Educazione civica

Niccolo’ e Andrea

La nazione storica e artistica

Articolo 9

 “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.”

L’articolo 9 e uno dei 12 principi fondamentali. Sostiene e promuove, nel primo comma, la cultura, la ricerca scientifica e tecnica. Oltre la storia dell’Italia, non si deve dimenticare l’importanza della ricerca scientifica e tecnologica.

I secondo comma parla invece della tutela del paesaggio, oggi tema di fondamentale importanza. Sia lo stato che i cittadini devono assumersi la propria responsabilità. Il Parlamento Italiano solo da pochi anni ha creato il Ministero dell’Ambiente, oggi chiamato Ministero della Transizione Ecologica. “Con “transizione ecologica” si intende un insieme di azioni rivolte alla sostenibilità dell’economia, per favorire il passaggio da un sistema basato sulle fonti energetiche inquinanti a un modello virtuoso incentrato sulle fonti verdi” (pulsee)

Importante anche la tutela del patrimonio storico e artistico, tra i più importanti al mondo che a volte viene maltrattato.

FONTI DELL’INFORMAZIONE:

libro di testo

cittadinanza e costituzione

https://www.altalex.com/guide/articolo-9-della-costituzione

Laila e Mattia 2 media

La mia intervista di RAI YOYO <3

Ciao io sono Giada, oggi voglio parlarvi di come mi sono sentita durante l’ intervista di RAI YOYO:

“Ero molto emozionata, ma allo stesso tempo felice, c’era un grandissimo green screen e una luce molto grande.

Ognuno di noi aveva uno “sticker” sulla felpa, cioè il logo del programma di RAI YO YO.

Ognuno di noi aveva una domanda assegnata, la mia era: “Che cosa fai a Natale??”Marta mi ha fatto la domanda e io come risposta ho detto: “a Natale, appena mi sveglio faccio colazione,

Natale con YoYO - Sweet Glitch
BUON NATALE🎄

apro i regali e dopo arrivano i miei zii, cugini e parenti.”

Mentre Marta mi ha fatto la domanda, Marco, cioè il regista, mi ha ripresa con una telecamera, ma per far sentire l’audio mi hanno fatto passare un piccolo microfono, molto piccolo: pensate che nemmeno si vedeva sotto la felpa.

Poi potevamo portare un cerchietto o un cappello di Natale.

Questa cosa è successa giovedì 5 ottobre alle ore 14:30.

Noi andremo in onda su RAI YO YO dall’uno dicembre fino al venticinque dicembre.

Perciò andate a vederci, mi raccomando vi osservo 🙂

Cartoni Disney e film d'animazione. La programmazione tv per Natale

ciao, buona giornata o buona serata.

*Giada 5* elementare*

Ci vediamo al prossimo articolo!!!

Andate a vederci, vi aspettiamo!!!💖✨

LA MIA INTERVISTA SU RAI YOYO 🎁

Il primo giorno in cui è arrivato Rai YOYO è stato bellissimo, perché mi hanno intervistato con delle domande sul Natale. Mi sono molto agitato e credevo di fare brutta figura ma mi sbagliavo, perché quelli che mi hanno fatto le domande erano gentili e perché le mie domande erano semplici….E quindi mi sono calmato e così via. Mi hanno chiesto: “Cos’é la magia? E poi dimmi 3 cose sul Natale. Ho risposto: la magia del natale é speciale, unica e stupenda perché si sta con i parenti, gli amici e con la famiglia… E tutto questo è davvero speciale!

Tradizioni Natalizie Italiane: Pratiche, Simboli e Consuetudini di Natale

Il regalo che mi ha fatto piacere ricevere è…

Ciao io sono Perla, e vi volevo raccontare le mie emozioni di RAI YO YO!

Era il 5 ottobre 2021, un’ emozione bellissima. C’erano un sacco di attrezzature: il green screen, le fotocamere … Stavamo facendo televisione nel teatro della scuola!

C ‘erano Marta l’autrice e Marco il registra e quando è stato il mio turno ero EMOZIONATISSIMA!!!!

La mia domanda era ” Il regalo che mi aveva fatto più piacere ricevere ” e la mia risposta è stata:

“la felicità di passare il Natale con la mia famiglia, scartando i regali, giocando e mangiando” .

Ricordatevi che andremo in onda il 1 dicembre fino 25, vi aspetto!

Spero che la mia esperienza vi sia piaciuta

CIAO e BUON NATALE.

Perla 5° primaria

Natale paperino e famiglia aspettano babbo natale - Festivita - Sfondi per  Cellulare

Ci credi alla magia?

Una volta quando ero a scuola, ci hanno chiesto di partecipare ad un programma della Rai, perché volevano creare un programma televisivo che si chiama Natale show. E quando ce lo hanno detto ero sbalordito e ci hanno divisi in classi e per primi c’eravamo noi. Quando siamo arrivati c’era un green screen, una telecamera e per primo c’ero io. Il regista si chiama Marco e la persona che ci facevale domande era Marta.

Allora ci vediamo di sera alle 18.30 dal 1 Dicembre, non perdetela perché finisce il 25 e se la perderete non mi conoscerete mai e vi sarete persi la vera magia della mia scuola!

Ettore 5 primaria

Ri)fare un classico: "Il canto di Natale di Topolino" - Fumettologica

Ecco la mia esperienza con RAI YOYO

Quando ero sul palco ero felicissima. Ah! scusate non mi sono presentata! Ciao io sono Beatrice e ora vi racconterò della mia esperienza con RAI Yoyo. Questa è una esperienza “non da tutti i giorni” infatti ero molto felice. Questa cosa è successa la scorsa settimana.

Ero in teatro con tutta la mia classe e, a un certo punto, sono cominciate le interviste e ad uno ad uno a un certo momento era il mio turno: ero molto emozionata! La prima cosa che mi ha stupito di più è stata l’attrezzatura, ovvero il green screen (mi sembrava un cartoncino verde da colorare ahahaah ) le telecamere ecc… E’ stato molto divertente e per non dimenticare una cosa importantissima: l’inquadratura era a mezzo busto.

E tutto questo è successo il 5 ottobre 2021 alle 14:30.

Vorrei ringraziare Marta E Marco E la prof Fanelli.

Ci vediamo al prossimo articolo

BEATRICE

Cartoni Disney e film d'animazione. La programmazione tv per Natale

la nostra esperienza con la RAI

Caro giornalino della Rossello noi siamo Laura e Viola.

La nostra esperienza con la Rai è stata molto bella, era la prima volta che facevamo un’intervista insieme. Ora ti raccontiamo.

Eravamo in teatro, appena siamo entrate ci siamo sedute una vicina all’altra e ci hanno spiegato tutto: cos’era il green screen e a cosa servivano quelle luci molto grandi che stavano sia a destra che a sinistra.

Era martedì scorso con la maestra Emuanuela, e con Marco e Marta il regista era Marco e la produttrice era Marta.

Bhè alla prossima puntata da Laura e Viola.

STORIE DELLA LINGUA ITALIANA QUI QUO QUA, ZIO PAPERONE, E IL QUI PRO QUO  NATALIZIO | Lecco News - Notizie dell'ultima ora di Lecco, lago di Como,  Resegone, Valsassina, Brianza. Eventi, traffico

RAI YOYO ALLA ROSSELLO

Rai yoyo per noi è stata una bellissima esperienza perché ci hanno intervistati e siamo stati felicissimi . Ci hanno spiegato che per riprenderci c’erano a disposizione diverse inquadrature, che abbiamo anche studiato sul quaderno, quella scelta era il primo piano. Marco e Marta ci hanno ripreso e fatto le domande. Dietro di noi c’era il green screen, il tutto si è svolto nel teatro della scuola. ! Le puntate andranno in onda alle 18:30 dal 1 dicembre al 25 dicembre. Seguiteci!

Lorenzo