Il Karma colpisce ancora

Purtroppo non è una novità che alcune relazioni finiscano in modo drammatico, ma questa storia ha un lato decisamente incredibile (tanto che alcuni la mettono in dubbio, dato che è difficile verificare le fonti originali dell’epoca). L’anno è il 1883, ed Henry Ziegland lascia la sua ragazza poco prima del matrimonio. Lei prende decisamente male la cosa al punto da togliersi la vita. Per vendetta, suo fratello ha dato la caccia a Ziegland e gli ha sparato, suicidandosi immediatamente. Ma Ziegland non fu ucciso dallo sparo: il proiettile lo aveva mancato di poco, andando a conficcarsi in un albero vicino.Risultati immagini per henry ziegland

Diversi anni dopo Ziegland dovette abbattere l’albero, ma poiché era diventato troppo massiccio pensò bene di farlo saltare con la dinamite. L’esplosione fece schizzare via il proiettile, che raggiunse, dopo venti anni, la sua destinazione: nella testa di Ziegland

Matteo,Edoardo,Edoardo e Niccolò

 

Annunci

I rover gemelli: nuove scoperte su Marte…

Risultati immagini per marte

Hanno annunciato che il rover Opportunity ha ufficialmente concluso la sua missione di 15 anni su Marte.

sono stati lanciati verso Marte nel 2003 .I rover gemelli hanno compiuto molte importanti scoperte scientifiche nel corso delle loro missioni sul Pianeta Rosso.

Siete pronti per essere lanciati in una nuova galassia???  Be

ne ……….  3…..2….1………

Via !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mirtilli su Marte

Pochi mesi dopo l’arrivo di Opportunity su Marte, nei pressi del sito di atterraggio le sue camere hanno individuato un gruppo di rocce dall’aspetto sorprendentemente delizioso. Non sapendo esattamente cosa fossero, gli scienziati hanno iniziato a chiamare queste strane rocce sferiche “mirtilli”. Non è chiaro come si siano formate esattamente queste rocce, ma gli scienziati credono che costituiscano una delle prime prove della presenza di molta acqua nel passato di Marte.

Brioche alla marmellata

Se i mirtilli marziani vi hanno già fatto venire l’acquolina in bocca, cosa penserete del misterioso oggetto dalla strana somiglianza ad una brioche alla marmellata misteriosamente apparso davanti alla camera panoramica di Opportunity l’8 gennaio del 2014? Le prime immagini del punto esatto in cui è apparsa la “brioche marziana” non mostravano alcun segno di essa. Nessuno sapeva cosa fosse o da dove venisse e noi terrestri siamo rimasti incredibilmente colpiti da questo dolce marziano. Dopo settimane di analisi delle immagini di Opportunity, gli scienziati  hanno determinato che quella che sembrava una brioche a tutti gli effetti era in realtà una semplice roccia che era stata sollevata e spostata dalle ruote del rover.

Un coniglio marziano

Opportunity non ha mai trovato la vita su Marte, ma in una foto della pianura Meridiani Planum ha scovato un misterioso oggetto che sembrava un coniglio dalle lunghe orecchie. L’immagine è stata rilasciata nel marzo del 2004, circa 2 mesi dopo l’arrivo di Opportunity sul Pianeta Rosso. Le orecchie del coniglietto sembravano muoversi leggermente al debole vento marziano, quindi non poteva essere una roccia. Gli ingegneri  hanno dichiarato che sembrava essere “un pezzo di materiale soffice che senza dubbio proveniva dal nostro veicolo”.

Una persona su Marte?

Anche Spirit, gemello quasi identico di Opportunity, ha realizzato qualche strana scoperta durante gli anni in cui ha vagato per il Pianeta Rosso. Nel 2007, Spirit ha scattato una foto di quella che sembrava vagamente una figura umana appollaiata su una roccia. Mentre alcuni con tanta fantasia hanno interpretato l’immagine come una prova della vita su Marte,  hanno assicurato che era solo una roccia. Molti avvistamenti simili rispondono al fenomeno psicologico conosciuto come pareidolia. Si tratta di un piccolo “inganno” del cervello, un’illusione subcosciente che fa sì che le persone tendano a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale. I cacciatori di UFO dichiareranno spesso che rocce dalla forma insolita o ombre sulla luna o Marte siano prove di antiche civiltà aliene ormai estinte.

http://www.meteoweb.eu/foto/scoperte-strane-marte-mirtilli-conigli-figure-umane-rover-opportunity-spirit/id/1222619/

Immagine correlata

E’ vera o falsa ?

scriveteci nei commenti cosa ne pensate ;:)
FRANCESCA G , COSTANZA , SIRIANA

Bufala o non bufala? Questo è il dilemma!

Immagine correlata

VIETATO BALLARE SENZA PERMESSO. Il Parlamento svedese ha approvato il mantenimento di una legge che prevede una multa per bar, ristoranti e nightclub non adibiti al ballo i cui clienti si mettano a ballare spontaneamente senza permesso: una versione particolarmente restrittiva sul divieto di diffondere musica senza averne il diritto, che prevede sanzioni anche per chi si lascia trascinare dal ritmo.

 

Lavinia e Caterina

WFP O PAM

Risultati immagini per pam programma alimentare mondiale

 

Il WPF o PAM è l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare ed è la più grande organizzazione umanitaria al mondo. Si occupa di aiutare le popolazioni colpite da calamità naturale. L’agenzia  assiste una media di 100 milioni di persone in 78 paesi diversi (principalmente in Africa).                                                                                           Il programma del WFP  si basa su 5 punti principali, che sono:

1- salvare vite umane e salvaguardare i mezzi di sussistenza nelle emergenze;

2-prevenire la fame e i disastri naturali;

3-ricostruire tutto ciò che è stato distrutto durante conflitti e disastri ambientali;

4-ridurre la fame e la malnutrizione;

5-unire le Nazioni di tutto il mondo per diminuire ed infine eliminare la fame nel mondo;

6-sviluppare un’agricoltura sostenibile nel rispetto dell’ambiente.

I volontari che partecipano a questa agenzia sono in molti , in particolar modo giovani lavoratori  e ragazzi.

Il PAM ( versione italiana del WPF) ha molte statistiche importanti, nel 2010 ha distribuito 4.6 milioni di tonnellate di cibo a 109.2 di persone in 75 Paesi di tutto il mondo, di cui 89 milioni sono donne e bambini. Oltre 21 milioni di bambini hanno usufruito dei programmi di alimentazione scolastica del PAM.

 “COMBATTETE SEMPRE LA FAME NEL MONDO!”

                                                          (MOTTO DEL WFP O PAM)

 

BENEDETTA e DAVIDE   III media

UNHCR

Da oltre 65 anni, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) tutela i diritti e il benessere dei rifugiati in tutto il mondo.

L’UNHCR è la principale organizzazione al mondo impegnata in prima linea a salvare vite umane, a proteggere i diritti di milioni di rifugiati, di sfollati e di apolidi, e a costruire per loro un futuro migliore, come evidenziato nel nostro statuto. Lavora in 127 Paesi del mondo e si occupa di oltre 60 milioni di persone.

l’UNHCR aiuta i rifugiati a tornare a casa, ad essere accolti nel paese dove hanno trovato rifugio o in un paese terzo.

Guerre, vite minacciate, violenze, diritti violati. I rifugiati e i loro bambini fuggono da queste situazioni disperate, lasciando le loro case  per iniziare il pericoloso viaggio verso la sicurezza. Con una donazione puoi dargli un riparo sicuro, garantirgli protezione, assistenza e gli strumenti per riprendere in mano la propria vita.

L’UNHCR coordina a livello internazionale le azioni per la protezione delle persone costrette a fuggire dalle proprie case, fornendo assistenza salva-vita come ripari, cibo, acqua e contribuendo così a salvaguardare i diritti umani fondamentali e a garantire sicurezza e dignità.

Con 9.700 persone che lavorano in oltre 126 Paesi, è la forza lavoro dell’UNHCR la nostra più grande risorsa.

Lavorare all’UNHCR richiede persone determinate, responsabili, flessibili e con un alto livello di motivazione e capacità professionali.

Per le posizioni aperte a livello internazionale, consulta >> http://www.unhcr.org/careers.html


L’Ufficio dell’UNHCR a Roma agisce come Ufficio di Rappresentanza Regionale per i Paesi del Sud Europa, coordinando le attività in Italia, Cipro, Santa Sede, Malta, Spagna, Portogallo e San Marino.

L’Ufficio della Rappresentanza Regionale si compone delle seguenti sezioni:

  • Admin/Finance/Programme/Human Resources
    Gestione delle risorse umane e finanziarie; programmazione, implementazione e monitoraggio delle attività di progetto; amministrazione, logistica, IT. Tutte le attività sono volte ad assicurare l’aderenza a procedure e regolamenti relativi all’UNHCR e al sistema ONU in generale.
  • Communication/Public Information (PI)
    Relazioni esterne con i media, social networks, comunicati stampa, campagne d’informazione e sensibilizzazione su temi dell’asilo e dei rifugiati.
  • Protection/Legal
    Collaborazione con le autorità italiane per promuovere il rispetto degli standard internazionali in materia di asilo. Monitoraggio dell’applicazione in Italia della Convenzione relativa allo status dei rifugiati del 1951.
  • Private Sector Partnership Service (PSP)
    Attività di raccolta fondi relative a donatori individuali, aziende e fondazioni, piccole e medie imprese.
  • Il rifugiato è colui “che temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del Paese di cui è cittadino e non può o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo Paese; oppure che, non avendo cittadinanza e trovandosi fuori del Paese in cui aveva residenza abituale a seguito di tali avvenimenti, non può o non vuole tornarvi per il timore di cui sopra” [Articolo 1A della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status dei rifugiati].L’UNHCR è impegnato in molteplici attività, sia sul campo che in sede centrale, nel tentativo di:
    • Assicurare l’ottenimento dell’asilo e l’ammissione ai paesi d’asilo, intervenire, se necessario, per evitare il refoulement ed agevolare le procedure per determinare lo status di rifugiato;
    • Verificare le necessità e monitorare il trattamento dei rifugiati e dei richiedenti asilo;
    • Garantire, in collaborazione con i governi, l’incolumità fisica dei rifugiati e delle altre persone di sua competenza;
    • Individuare i gruppi vulnerabili, come donne e bambini, assicurandone e privilegiandone l’assistenza;
    • Collaborare con alcuni governi per definire la registrazione e la documentazione, partecipando alle procedure nazionali per la determinazione dello status di rifugiato;
    • Favorire la diminuzione degli apolidi;
    • Perseguire attivamente la rivitalizzazione dei regimi di protezione e collaborare con le organizzazioni non governative (ONG) e con altre organizzazioni internazionali a tale scopo;
    • Promuovere la legislazione in favore dei rifugiati, incoraggiare l’adesione alla Convenzione e ai Protocolli, e favorire lo sviluppo delle istituzioni e della legislazione nazionale in materia;
    • Proteggere gli sfollati ogniqualvolta siano soddisfatte le condizioni richieste dalle linee guida dell’organizzazione;
    • Sviluppare costantemente la propria capacità di fornire protezione ai rifugiati;
    • Promuovere e realizzare soluzioni durevoli agevolando il rimpatrio volontario, l’integrazione nel Paese ospitante o il reinsediamento in un Paese terzo;
    • Occuparsi personalmente delle procedure relative al reinsediamento nei Paesi terzi.
    • La protezione internazionale dei rifugiati costituisce il nucleo principale del mandato dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). Tale mandato, come espresso negli statuti e nella Convenzione del 1951 sullo Status dei rifugiati, si è costantemente evoluto nel corso degli ultimi 50 anni.Inizialmente, la protezione internazionale consisteva in una sorta di surrogato della protezione consolare e diplomatica, mentre oggi si è estesa notevolmente fino ad assicurare ai rifugiati il godimento dei loro diritti umani fondamentali e la sicurezza. Oltre alla Convenzione del 1951, la comunità internazionale si è dotata di altri strumenti, sia a carattere universale che regionale, volti a proteggere i rifugiati.L’UNHCR collabora con i governi ospitanti per tutelare i diritti umani fondamentali dei rifugiati ed adotta tutte le misure necessarie al fine di fornire assistenza durante l’intero iter della protezione internazionale: dall’impedire che le persone siano rimpatriate in un Paese dove abbiano motivo di temere persecuzioni (refoulement), alla richiesta d’asilo, dall’ottenimento dello status di rifugiato, fino al raggiungimento di soluzioni durevoli (rimpatrio volontario, integrazione all’interno dei Paesi ospitanti o reinsediamento in un Paese terzo).
    • ALESSANDRO,GRETA E MANFREDI

 

UNESCO

L’UNESCO  (l’organizzazione delle nazioni unite per l’ educazione,  la scienza e la cultura) è stata fondata a Londra il 16 novembre 1945   è operativa dal 1946 .

l’organizzazione dell ONU, l’UNESCO è nota dal proposito  di contribuire al movimento della pace, del rispetto dei diritti dei diritti umani e dell’ uguaglianza dei popoli attraverso i canali dell’ educazione , scienza, cultura e comunicazione.

L’ UNESCO E’ COMPOSTO DA TRE ORGANISMI:

1) La CONFERENZA GENERALE , è l’organo sovrano dell’ UNESCO che riunisce tutti gli stati membri  ogni due anni e determina i programmi e i budget.

2) CONSIGLIO ESECUTIVO , nel quale sono rappresentati 58 stati membri , ha il compito di verificare la realizzazione delle decisioni della Conferenza generale di preparare il lavoro di quest ultima .

3) LA SEGRETERIA, ha l’incarico di mettere in pratica gli impegni assunti dagli stati membri.

L’ UNESCO lavora anche in Italia