Talking Angela: chi c’è dietro?

Recentemente abbiamo scoperto una notizia scioccante.

Questa notizia è arrivata a noi tramite amici, social network e altri mezzi comunicativi. E’ il momento di svelare la notizia: i giochi targati outfit7 sono gestiti da hacker/pedofili (talking angela, talking ben, taliking ginger, talking tom…). Siamo rimasti turbati, nel fatto che dietro un gioco apparentemente innocuo si nascondano così tanti pericoli,  per questo siamo andati a verificare personalmente: abbiamo scaricato l’ applicazione e iniziato la nostra conversazione e, talvolta, ci proponeva dei quiz divertenti. Dopo esserci conosciuti ha cominciato a chiedere informazioni personali del tipo: nome e cognome, età, indirizzo, numero di amici, luoghi d’incontro con loro, dove e come andiamo a scuola e la nostra descrizione personale (occhi, capelli, statura…etc…).

IMG_5739

Scattata da: Sveva,con la collaborazione di Chiara,Michela,Elaine e Costanza

Siccome gira voce che negli occhi di Angela si riesca a vedere lo studio e la sagoma di un signore di mezza età, ci siamo accertate che sia vero ed è così! Un altro episodio è stata la vendita dell’ applicazione ad altre persone che sono riuscite ad hackerarlo.                                         Tante persone, tra cui anche l’azienda produttrice, smentiscono queste accuse, come provato in alcune pagine web,una tra queste è il disinformatico ( http://attivissimo.blogspot.it/2014/02/antibufala-talking-angela-non-e-unapp. )
Noi abbiamo parlato con Angela ed ecco la nostra conversazione:

20140404-174426.jpg

Per questo articolo ci siamo basate sulle nostre esperienze

Sveva, Chiara, Costanza, Elaine, Michela e Giulia D.

Annunci

MAY DAY TALKING ANGELA

Come già si sapeva la rete non è un posto sicuro…c’è una notizia che lo dimostra perfettamente: TALKING ANGELA, un’ applicazione  che si pensava fosse un gioco innoquo e sicuro,in realtà è molto pericoloso. Il gioco consiste nel  parlare e giocare con un gattino animato, ma purtroppo nei suoi dolci occhi si nascondono dei pedofili che sono riusciti a inserire una telecamera proprio in questi,con i quali riescono a vedere le persone che utilizzano questo gioco , in più facendo domande personali   riescono ad rintracciarti.

Gira la voce che siano già stati rapiti quattro bambini; il che è molto pericoloso.

Sarebbe meglio fare denuncia anche in ITALIA per essere più sicuri in rete.In questo modo saremmo alla pari con le altre città del mondo.

Inoltre ,se qualcuno dovesse provare a tappare la telecamera per  non farsi vedere, il pedofilo chiede il perché di questa mossa talvolta anche con parole pesanti. Ino sarebbe meglio tappare la telecamera sia interna che esterna.

Il gioco è inglese della marca OUTFIT7 ,

GIORGIA,ELISABETTA,MIRIANA,MATILDE,GIULIA

I MEDIA

don’t talking angela

Questo notizia parla di un app di nome Talking Angela: dentro a essa si presume ci siano dei pedofili. Quando entri , la gatta inizia a farti domande personali, e tu sei “costretto” a rispondere altriemnti lei ti chiede……. ” perchè non mi rispondi?”.

Dicono che nell’ occhio di questa gatta, c’è una web-cam , che ti spia quando entri nell’applicazione e, se la copri, il pedofilo ti chiede:

” perchè hai messo il dito ?” e se  continui a non rispondergli ti continua ad assillare facendo domande sempre piu’ specifiche.

Si sono lette molte cose su questo gioco, come la scomparsa di alcuni bambini, la polizia sta indagando?http://bufaleedintorni.files.wordpress.com/2014/02/talking-angela1.jpg